More

    I 5 migliori smartphone Android del 2020

    Un mondo come quello moderno, sempre in continua evoluzione, non può non influenzare anche il mondo della telefonia. Ci ritroviamo una sorta di enorme calderone di telefoni, smartphone che vengono rilasciati quasi ogni giorno o quantomeno ogni mese. Un enorme equilibrio che viene costantemente rotto dall’uscita del nuovo modello. L’articolo di oggi vuole proporre i cinque migliori smartphone attualmente in commercio per questo 2020.

    Android, un nome, una garanzia

    Il sistema operativo del robottino verde ha sempre avuto una marcia totalmente diversa rispetto ad altre marche, come ad esempio Apple. Il feed che Android da ai suoi utenti è quello di un vero sistema operativo free source, che può essere personalizzato da qualunque azienda o stesso utente. Ed è in questo modo che nel corso degli anni si sono avvicendate aziende che hanno saputo sfruttare appieno quella che è la filosofia di questo OS, portandola ognuno dalla propria parte ed attenzione. Abbiamo osservato nel tempo personalizzazioni di ogni tipo, sistemi operativi e plugin che sono stati sviluppati dalle aziende, ognuna con una personalità distinta.

    Quali sono le migliori aziende per smartphone Android 2020?

    Non esiste una ipotetica classifica del migliore o peggiore, considerando che spesso le aziende concentrano i loro sforzi su alcuni aspetti anziché altri di un telefono. Possiamo affermare senza dubbio che aziende storiche come Samsung o Huawei hanno raggiunto un livello di tecnica, sagacia tecnologica e costruzione che ben pochi competitors al mondo hanno. Allo stesso modo vi sono anche alcuni brand cinesi di fama sempre più internazionale, come Oppo, OnePlus, Xiaomi e molti altri, che stanno man mano che passa il tempo prendendo sempre più piede nei cuori degli appassionati. Parliamo di aziende che quasi per non darsi fastidio fra loro hanno puntato ognuna su aspetti diversi. Oppo ad esempio punta molto su estetica e fotografia, ricalcando in parte il modello Huawei e Samsung, mentre OnePlus ha deciso da sempre di impostare la propria filosofia “neverSettle”, sulla fluidità dei propri telefoni, raggiungendo anche in questo caso un livello di tecnica davvero alto. Xiaomi invece è quel produttore che ha deciso di intrecciare vari aspetti delle sue gamme di telefoni, andando a compiere una sorta di albero enorme che soddisfi tutte le tipologie di clientela possibili, ed i numeri di vendita alla fine hanno dato ragione a loro.

    Samsung S20 Ultra

    DISPONIBILE SU AMAZON https://amzn.to/30pjLq7

    Se il vicino 2019 è stato segnato dall’uscita di Samsung S20 e Samsung S20 Plus, questo 2020 ha visto l’uscita del potentissimo S20 Ultra. Parliamo di un telefono top di gamma a tutti gli effetti, il cui prezzo oscilla fra i 1000 ed i 1100 euro totali. Un telefono su cui Samsung ha investito molto, portando alla luce tecniche e soluzioni che ha cercato di migliorare nel corso degli anni. Ci troviamo, per scelta di Samsung nel voler creare un circuito di telefoni che sia proprietario a tutti gli effetti, un processore Exynos 990, ultima generazione. Parliamo di un Octa Core con una frequenza massima di 2,73GHz totali. Il processore sviluppato da Samsung si accoppia ad una memoria RAM da 12GB, ed una memoria interna da 128GB espandibile tramite micro SD fino ad 1TB di memoria totale. Samsung infatti ha sempre deciso di non precludere ai propri utenti di avere memoria espandibile dentro al proprio device, una scelta che invece altre aziende hanno smesso di fare. Bellissimo lo schermo di questo telefono da 6,9 pollici con risoluzione QHD e tecnologica Dynamic AMOLED. Uno schermo con una delle risoluzioni e refresh rate più alti attualmente in circolazione. La presenza di pixel liquidi che si muovono dinamicamente nello schermo, unito ad un vetro borderless e curvo ai lati, fa si che S20 Ultra abbia una risoluzione che oltre ad essere già elevata, viene ulteriormente valorizzata da questo schermo. Per completare il pacchetto abbiamo anche un comparto fotografico derivato dal già altissimo obbiettivo di S20 Plus. Sensore principale da 108MP, affiancato ad un grandangolo da 48MP ed una terza fotocamera da 12MP. Il trittico che è stato installato permette di fare foto davvero belle, con una nitidezza e risoluzione ottimale anche in caso di scarsa luce, grazie anche alla messa a fuoco manuale ed alla stabilizzazione presente dentro alla capsula. Batteria da 5000 mAh ad alte prestazioni, ricarica rapida, possibilità di registrare video in 4K e di visionarli fino all’8K di risoluzione. Un telefono completo, disponibile anche in versione 5G che lo rende ancora più completo.

    Huawei P40 Pro Plus

    DISPONIBILE SU AMAZON https://amzn.to/32x0EwN

    Poteva Huawei non sfidare il potere di Samsung con un telefono completo? Assolutamente no, ed ecco infatti P40 Pro Plus. La versione più completa del nuovo modello di Huawei parte, come per Samsung, da un processore proprietario. Parliamo di un Kirin 990 da 2,8 GHz di frequenza, accoppiato a 12GB di RAM, 512GB di memoria interna DDR5 che possono essere ulteriormente espansi fino ad altri 256GB rinunciando alla seconda SIM. Questo è ufficialmente il primo telefono Huawei che non presenta servizi Google, ma abbiamo a bordo le controparti sviluppate da Huawei stessa. Schermo quasi totalmente borderless non fosse solamente per il notch in alto di forma ovale, ma che permette ugualmente di apprezzare il bellissimo pannello da 6,58 pollici OLED con risoluzione QHD. Probabilmente uno degli schermi esteticamente più belli in circolazione attualmente. Ottimo anche il comparto fotografico, con un sensore principale da 50MP che viene affiancato a ben altre tre fotocamere, tutte funzionanti e reali. Un grandangolo da 40MP, una fotocamera per la sfocatura ed una per l’effetto bokeh da 4MP l’una. Fotocamera frontale da 32MP apertura f 2.2, rilevamento del volto per lo sblocco, video in 4K a 60fps di risoluzione. Batteria da 4200 mAh con ricarica rapida, ed un corpo in alluminio e ceramica che lo rendono anche resistente agli urti. Un telefono completo sotto ogni punto di vista P40 Pro Plus, che consacra Huawei, servizi Google o meno, nel pantheon dei produttori di telefoni.

    Xiaomi MI 10 Pro

    DISPONIBILE SU AMAZON https://amzn.to/3cycOaa

    Xiaomi è forse fra tutti il brand più interessante, estroverso e geniale che ci possa essere in questo momento. Partito quasi in sordina neanche dieci anni fa, nel corso del tempo si è consolidato come uno dei produttori di smartphone più acclamati dalla critica, ed uno dei brand più gettonati. La sua ultima creatura per la fascia alta si chiama MI10 Pro, ed è davvero una perla. Processore Snapdragon 865 di ultima generazione, con supporto al 5G  e frequenza di 2,84GHz totali, affiancato ad 8GB di RAM e 256GB di memoria interna non espandibili. La scelta di Xiaomi nel non dotare il telefono di memoria a parte, trova soluzione nella leggerezza del telefono stesso che non ospita un modello per la memoria, ed anche per la velocità del telefono che può così caricare i dati in modo decisamente più fluido e veloce. Schermo protetto da Gorilla Glass 5 borderless da 6,67 pollici con risoluzione Full HD Plus e tecnologia AMOLED. Gli schermi di tipo AMOLED possono essere considerati, a parte upgrade ancora più performanti, come alcuni degli schermi più belli in circolazione. Uno schermo la cui saturazione e bilanciamento dei colori consentono di avere una palette cromatica davvero completa. Ciò che ha stupito il mondo della telefonia quando Xiaomi ha presentato MI10 Pro è la fotocamera principale. Xiaomi infatti è il primo brand che ha installato un enorme sensore da 108MP reali, affiancato ad un secondo obbiettivo da 20MP che funge da grandangolo, ed abbiamo poi altri due obbiettivi da 12 ed 8MP per la sfocatura e per la messa a fuoco. Stabilizzazione ottica, fuoco manuale e sistema di gestione ottimo ne fanno una ottima scelta per gli appassionati degli scatti. Video in 8K a 30fps oppure in 4K a 60fps totali, fotocamera frontale da 20MP, sblocco con volto e sensore di impronte digitali sotto al display. Batteria da 4500 mAh con ricarica rapida, WiFi a doppia banda, Bluetooth 5.0, mancanza del jack audio e della radio FM, ma si compensa con porta USB C di ultima generazione ed adattatore audio incluso nella confezione.

    OppoFIndX 2 Pro

    DISPONIBILE SU AMAZON https://amzn.to/2WzP28K

    Con un prezzo che supera i 1100 euro totali, ed un comparto prestazioni da fuoriclasse vero, la nuova creatura di Oppo promette di stracciare la concorrenza. Abbiamo di fronte un telefono completo sotto ogni aspetto, che fa della qualità estrema il suo punto di forza. Oppo aveva già stupito il mondo due anni fa con FindX, ma questa seconda versione è un upgrade di tutto rispetto. A bordo abbiamo un potente Snapdragon 865 da 2,8 GHz di frequenza, moltiplicatore dei core sbloccato di fabbrica per riuscire ad avere energia da vendere anche in condizioni di utilizzo intenso come il gioco. 12GB di RAM e 512GB di memoria interna, non espandibili. Bellissima la soluzione estetica dello schermo, un enorme pannello senza bordi da 6,7 pollici AMOLED con risoluzione QHD e solo un piccolo notch laterale che spessa leggermente la soluzione di continuità del telefono. Il retro realizzato in ceramica consente di avere anche un back di tutto rispetto, mentre lo schermo protetto con Gorilla Glass 6 ha ottenuto anche la certificazione PPI per la resistenza alla polvere ed all’acqua. Pare che il 2020 sia l’anno delle fotocamere, ed infatti anche in questo caso abbiamo un triplo obbiettivo, anche se Oppo ha preferito essere meno sopra le righe, e dotare FindX 2 Pro di una doppia fotocamera da 48MP e di un terzo obbiettivo da 12MP totali. Abbiamo comunque la stabilizzazione ottica delle immagini, una fotocamera frontale da 30MP ed un software di gestione che ci permette anche di visionare elementi e dettagli come se utilizzassimo una fotocamera professionale. Ottima la possibilità della fotocamera di registrare video in 4K a 60fps, mentre la fotocamera frontale se si vuole registrare in 4K si scende a 30fps, ma è comunque un ottimo risultato. Bluetooth 5.1, WiFi a doppia banda, supporto al 5G, batteria da 4260mAh con ricarica rapida, OTG e porta USB C 3.1 ad alte prestazioni. Un prezzo molto alto se si considerano altri competitors, ma per un telefono che ha davvero tutto quello che si può chiedere attualmente dalla tecnologia.

    OnePlus 8 Pro

    DISPONIBILE SU AMAZON https://amzn.to/3hg33Qy

    Chiude la nostra lista quello che è forse il brand più indicato per gli hardcore users, o per comunque coloro che vogliono avere la possibilità di mettere le mani a fondo dentro al proprio telefono. OnePlus con la versione Pro del numero 8 ha superato in larga parte alcune limitazioni che erano uscite con i modelli precedenti, creando un telefono che, a margine di un costo decisamente maggiore, non ha molti rivali. Partiamo dal processore, ed anche qui ci troviamo uno Snapdragon 865 di ultima generazione, affiancato a 8GB di RAM e 256GB di memoria interna, ma è anche disponibile una variante 8/128GB totali. Novità di questo modello è lo schermo, un 6,78 pollici Full HD Plus con tecnologia Fluid AMOLED. Una tecnologia sviluppata da OnePlus stessa, che permette di essere a metà strada fra il classico AMOLED e la bellezza unica del Dynamic di Samsung. I pixels permettono una palette cromatica molto ampia, con altrettanto ampie possibilità di personalizzazione durante l’utilizzo. Gorilla Glass 6 e ben 16 milioni di colori per questo schermo, che risulta essere un dualborderless con un notch in alto, anche se le sue bande nere sopra e sotto spezzano leggermente la soluzione di continuità. Retro in ceramica e disponibile in vari colori, OnePlus 8 Pro ha risolto i problemi della fotocamera presenti su modelli precedenti puntando molto in alto. Un comparto foto che consta di un quadruplo obbiettivo, con una doppia fotocamera principale da 48MP, una da 8MP per lo zoom ottico fino a 3x, grazie ad un sensore che viene posizionato longitudinalmente alla fotocamera, ed una quarta capsula da 5MP per la messa a fuoco. Stabilizzazione ottica delle immagini, video in 4K a 60fps, fotocamera frontale da 30MP. Sensore di impronte digitali sotto al display, WiFi a doppia banda, Bluetooth 5.1, USB C di ultima generazione, ma soprattutto una enorme ricarica rapida di nuova generazione sviluppata da OnePlus stessa, la cosiddetta VOOC di OnePlus, che permette di ricaricare la batteria da 4100 mAh in un terzo del tempo rispetto a prima. Un telefono che ama osare, e che ama rompere gli schemi, come è sempre stato del resto per i modelli prodotti da OnePlus.

    – Marco Laconca –

    Ultimi articoli

    I 5 migliori auricolari Bluetooth per smartphone

    La progressiva scomparsa del jack audio dai cosiddetti mobile devices (tablet e smartphone) è il segnale più evidente della tendenza corrente nel...

    I migliori 5 droni del 2020

    Per riprese aeree di alta qualità, necessarie per scopi lavorativi, possono essere necessari dei droni professionali. Un drone professionale è sempre una...

    Migliori Smart TV Sotto i 500 euro

    Vi siete mai chiesti se esistano TV buone con applicazioni smart al di sotto dei 500 euro? Scarpe, vestiti, smartphone, e tanto...

    I 5 migliori smartphone Xiaomi del 2020

    Se conoscete un po’ il mondo smartphone, ne avrete sentito certamente parlare. Xiaomi è un brand cinese, che nell’ultimo periodo sta conquistando...
    42,3k Follower
    Segui

    Ti potrebbe interessare

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui